top of page

Le mie (attuali) certezze.

Aggiornamento: 23 dic 2022

21 dicembre 2022.

Queste sono attualmente le mie certezze: sono stata un'ora nella stazione dei pullman di Trieste aspettando un flixbus per Lubiana. Un vecchietto mi ha parlato in sloveno e gli ho risposto in italiano. Questa è una certezza. Ho mal di testa, mi sento la febbre (mi è concesso tuttora averne paura?) ma non avrò febbre. mi dico "stai calma." e a tratti funziona. Altra certezza. So che tra qualche ora non avrò rete né connessione. Anche questa è una certezza. Cerco di non avere paura e mi dico che l'ho voluto io, che questo viaggio l'ho voluto io e che sto affrontando una o più paure e che troverò il modo per sfangarla. Cerco di convincermi che andrà bene. Mi concentro sul diaframma e respiro. Questa è una certezza. Ne conosco il funzionamento e dovrei saper respirare. Alla peggio, ho la Benzodiazepina. Anche questa è una certezza. Altra certezza: che non ho alzato gli occhi verso il cielo da un'ora, e che mi riprometto farci attenzione. Aprire lo sguardo. Aprire lo sguardo. "Lubiana Zagabria! qui fuori!" grida (credo) un autista. Lo seguo. Una sudamericana arriva correndo e mi chiede: "para Lubiana?" - sì è qui, rispondo.

Altra certezza: sono seduta su questo pullman. E che il mio diario di viaggio, le parole che scriverò, inizieranno così. "Le mie (attuali) certezze".

Poi ho qualche vaga ipotesi per il futuro: se tutto va bene, arrivo a Sarajevo. Se tutto va bene non vengo rapita in stazione a Sarajevo alle 5 di mattina. Se tutto va bene domani sarò più calma. Se tutto va bene, al prossimo giro troverò un modo per sentire di meno le mie mancanze.

Scappo dai fardelli familiari per cercare me stessa e imparare un mio modo di amare e creare relazioni, un modo mio, nuovo. anzi, no. La parola non è scappare. È viaggio.

Viaggiare verso.

M


17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sarajevo per me

Torno in questa città senza sapere il perché. Una città comoda di certo non lo è. Se volevo giocare comoda, andavo in Spagna. Sarajevo non è comoda: non lo è per l'idioma (che non parlo e l'alternativ

Opmerkingen


bottom of page